Blog: http://palmieri.ilcannocchiale.it

ALCUNE RIFLESSIONI

     Mi piacerebbe che si trattassero alcuni argomenti.
Tra questi, quelle che definirei le grandi mistificazioni degli ultimi anni: la tesi catastrofistica sul clima e i consigli su cosa e come mangiare.
Se ci fai caso non passa giono che alla radio, in tv, su internet non si parli del caldo che farà tra trent'anni, che il clima è impazzito, che la temperatura aumenta dello o,.. ogni tot anni, etc. etc.
    Per non paralre dei vari nutrizionisti che si alternano e un giorno ci dicono che la pasta fa bene, il giono dopo che fa male, il giorno dopo ancora che il caffè è salutare, l'altro ancora che è deleterio o ancora la quantità di carboidrati e fibre necessarie per una corretta alimentazione... che bisogna mangiare frutta e verdura ( e sarà un caso che la frutta e la verdura al mercato la vendono come fosse argento?? Ma quanto costa a un agricoltore produrre una zucchina, una melanzana o un albero di pesco??? ), etc, etc..
Insomma ad occhio e croce c'è qualcosa che non quadra... In base a questi "esperti" e al pensiero dominante che impongono i media sembra che tra vent'anni saremo tutti sommersi dall'acqua per lo scioglimento dei ghiacciai oppure incapaci di nutrirci...

Altro argomento che voglio affrontare è quello dell'importanza assunta dalla bellezza fisica in questa società specie per le donne...
Nei posti di lavoro si vedono quasi eslusivamente ragazze giovani di bell'aspetto, molto curate e decisamente avvenenti...
Eppure nella vita di tutti i giorni ci sono anche ragazze basse, grasse, coi capelli in disordine, etc..
Perchè sui luoghi di lavoro queste ultime sono mosche bianche?
E soprattutto perchè se un nero o un omosessuale o un immigrato vengono respinti ad un colloquio tutti si indignano e prendono le loro parti, mentre se viene scartata una ragazza brutta nessuno dice niente?

    Gaetano

Pubblicato il 18/9/2007 alle 23.57 nella rubrica Società.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web