Blog: http://palmieri.ilcannocchiale.it

Perche non si vuole risolvere il problema degli incidenti stradali

 Il dramma degli incidenti stradali non è più tollerabile: le soluzioni esistono e sarebbero anche efficaci se ci fosse una vera volontà di risolvere il problema. Basterebbe infatti:

1) stipulare una convenzione internazionale in base alla quale non possono essere fabbricati motori che superino i 100Km orari. Quando si elimina la velocità si eliminano anche tutte le concause della morte (nebbia, alcol, strade non sicure, ecc.);

2) controllare tutta la circolazione attraverso l’uso delle telecamere poste una ogni 300 metri;

3) iniziare una buona volta a fare controlli seriamente e mettere in piedi un capillare e severo sistema repressivo da parte delle forze dell'ordine.

Inasprire le leggi non serve a nulla senza una seria volontà di volerle far rispettare. Allora qual è il problema? Perché non si fa? La prima delle tre soluzioni perché incompatibile con le esigenze commerciali, le altre due perché nella rete dei controlli è molto facile che cadano anche persone intoccabili, appartenenti al sottobosco della politica – amministrazione – impresa, persone a cui non sarebbe possibile applicare sanzioni, ambienti in cui è frequente sia l’uso di automobili potenti, sia l’assunzione di sostanze stupefacenti!

fp

Pubblicato il 16/7/2007 alle 23.52 nella rubrica Società.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web